Esplora contenuti correlati

Carta d’identità CIE

Carta d’identità CIE

Il documento di riconoscimento è rilasciato in formato elettronico. Eccezionalmente, può essere rilasciato in formato cartaceo, ad urgenza limitatamente alla casistica viaggio con presentazione di biglietto ovvero prenotazione di soggiorno in struttura ricettiva.

Destinatari del servizio

Cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, residenti a Cervaro.

Si può richiedere la carta d’identità presso un Comune diverso da quello di residenza, solo per gravi e comprovati motivi, ad esempio se sprovvisti di altri documenti di riconoscimento, esibendo una denuncia di furto o di smarrimento, alla presenza di due testimoni.

Per i cittadini comunitari ed extracomunitari residenti, la carta d’identità ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l’espatrio.

Italiani residenti all’estero:

I cittadini italiani residenti all’estero e iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti Estero (AIRE) possono recarsi presso il Consolato italiano di appartenenza nello stato estero di residenza oppure presso lo sportello anagrafico del comune.

Richiesta da parte di cittadini Unione Europea residenti in Italia:

la carta è rilasciata non valida ai fini dell’espatrio.

Oltre alla documentazione prevista per i cittadini italiani, i cittadini comunitari devono esibire l’attestato di soggiorno, rilasciato dal Comune e passaporto o altro documento di identità valido.

Richiesta da parte di cittadini extra comunitari residenti in Italia:

la carta è rilasciata non valida ai fini dell’espatrio.

Oltre alla documentazione prevista per i cittadini italiani, i cittadini extra comunitari devono esibire il documento di riconoscimento valido e il permesso di soggiorno non scaduto, rilasciato dalla Questura competente.

In caso di permesso di soggiorno scaduto, i cittadini extra comunitari devono presentarlo insieme alla richiesta del nuovo permesso di soggiorno non oltre i 60 giorni dalla scadenza del permesso stesso.

 Carte D’identità CIE (minori)

Per ottenere la carta in versione “valida per l’espatrio” occorre:

  • essere cittadino italiano;
  • presentarsi allo sportello con entrambi i genitori (o con chi ne fa le veci), i quali devono dare assenso all’espatrio, firmando e dichiarando sul modulo l’assenza di motivi ostativi all’espatrio.

Se uno dei due genitori non può presentarsi, l’altro dovrà portare l’assenso scritto del genitore assente (modulo) e con fotocopia del documento di identità. In mancanza di tale assenso occorre l’autorizzazione del giudice tutelare;

E’ necessaria la firma del minore solo se questi ha compiuto dodici anni.

Le nuove disposizioni prevedono che il minore di 14 anni possa utilizzare la carta di identità valida per l’espatrio rilasciata da chi può dare l’assenso e convalidata dalla Questura o dalle Autorità del Consolato, solo se viaggia in compagnia di uno dei genitori, per la cui identificazione sono riportati sulla carta d’identità i nomi e i cognomi dei genitori, oppure se porta con sé una dichiarazione contenente il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui lo stesso minore è affidato per il viaggio. In entrambi i casi (carta valida o non valida per l’espatrio) in assenza di un altro documento di riconoscimento del minore, è necessaria la presenza di due testimoni in grado di attestarne l’identità.

Come

Presentarsi presso lo sportello con 1 fotografia recente (ultimi sei mesi) a mezzo busto e senza cappello;

La foto deve avere le seguenti caratteristiche e dimensioni richieste dal Ministero dell’Interno:

– definizione immagine almeno 400 DPI;

– dimensione del file massimo 500 KB;

– dimensioni della foto: larghezza 35 mm, altezza minima 45 mm;

– formato del file jpg;

(Il personale allo sportello non è abilitato a modificare l’immagine).

È obbligatoria la rilevazione delle impronte digitali;

  • codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.
  • Smarrimento o furto. Presentarsi allo sportello oltra la documentazione sopra descritta con denuncia di smarrimento o furto fatta all’autorità di Pubblica Sicurezza (Carabinieri o Polizia) in originale più una fotocopia.
  • Deterioramento. Presentarsi allo sportello oltra la documentazione sopra descritta con il documento deteriorato.

Tempi di risposta – Costi

Il documento richiesto allo sportello sarà consegnato, a mezzo posta, entro 6 giorni all’abitazione di residenza dell’intestatario.

Il cittadino può chiedere che la consegna a mezzo posta avvenga presso il Comune dove il documento è stato richiesto, nel qual caso, dopo i sei giorni, dovrà presentarsi nuovamente allo sportello per il ritiro.

Il costo totale del rilascio è di € 22,00 (prima emissione o rinnovo alla scadenza), così ricavato:

– € 16,79 come spese di emissione quantificate dal Ministero dell’Interno (€ 13,76 oltre IVA all’aliquota vigente); € 5,42 come diritti (€ 5,21 diritto fisso e diritti di segreteria).

In caso di smarrimento, deterioramento o furto: stessi importi della prima emissione, maggiorati di ulteriori € 5,52 per diritto fisso. (il pagamento avviene presso il Comune).

CARATTERISTICHE

  • La Carta d’Identità Elettronica è un documento personale che attesta l’identità del cittadino, è realizzata in materiale plastico di forma rettangolare dalle dimensioni di una carta di credito, dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare, di foto stampata a laser per scongiurare la contraffazione, sul retro riporta il codice fiscale a barre. La carta d’identità elettronica è un documento multifunzionale che, oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, può essere utilizzata per richiedere una identità sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), al fine di garantire l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. Inoltre la CIE è un documento di viaggio valido in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato Italiano ha firmato specifici accordi. La durata del documento varia a   seconda   della fascia d’età di appartenenza, come indicato di seguito: 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni10 anni per i maggiorenni

    La validità dei documenti di riconoscimento e identità scaduti, come disposto dal decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, convertito dalla legge 27 novembre 2020, n. 159 ha nuovamente modificato l’art. 104, comma 1, del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, disponendo la proroga al 30 aprile 2021 della validità dei citati documenti. La validità ai fini dell’espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

    Il rinnovo può essere richiesto presso l’ufficio Anagrafe.

    Il Decreto Legge 16 luglio 2020, n. 76, entrato in vigore il 17 luglio 2020, all’art. 24, comma 3, ha previsto la sostituzione dell’articolo 36, comma 7, del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con il seguente: “La carta di identità può essere rinnovata a decorrere dal centottantesimo giorno precedente la scadenza. Le carte di identità rilasciate su supporto cartaceo e le carte di identità elettroniche rilasciate in conformità al decreto del Ministro dell’Interno 8 novembre 2007 (ovvero rilasciate prima di luglio 2016), possono essere rinnovate, ancorché in corso di validità, prima del centottantesimo giorno precedente la scadenza”.

     

Condividi: