Esplora contenuti correlati

GIORNATA della MEMORIA 27 Gennaio 2021

27 Gennaio 2021

Il 27 gennaio di ogni anno vengono celebrate le vittime dell’olocausto.

Auschwitz, rimane per la storia e per il suo tempo, il simbolo del male assoluto.

Il Giorno della Memoria non è soltanto una ricorrenza, ma ci invita a meditare sopra una delle più grandi tragedie della storia dell’umanità con un costante e continuo impegno contro l’indifferenza e l’odio.

Rivolgo a nome dell’Amministrazione e della Città di Cervaro un saluto a tutte le autorità militari, civili e religiose locali, in particolare, al Maresciallo dei Carabinieri, al Comandante P.L., all’Arciprete Superiore  Padre Ricky, ai Sacerdoti di ogni Parrocchia, alle Associazioni e  Volontariato, agli Amministratori Comunali e a tutta la Cittadinanza ….. particolarmente ai ragazzi e ai bambini delle scuole, al Dirigente scolastico, ai Docenti e al personale Ata..

Oggi, ancor di più, abbiamo il dovere di impegnarci tutti insieme per non disperdere la memoria di ciò che è stato, e a non anestetizzare le coscienze, ma ad essere più vigili della responsabilità che ciascuno ha verso gli altri.

Valga tutto questo,  come un forte monito: non si deve cedere di fronte alle ideologie che giustificano la possibilità di calpestare la dignità umana sulla base della diversità delle razze,  delle religioni e delle  ideologie.

La testimonianza della celebrazione di questo anniversario non è solo fare memoria, né per destare sentimenti di odio, o propositi di vendetta, ma per commemorare i 6 milioni di Ebrei e altre milioni di persone,  soprattutto perché tutti si rendano conto che quelle vicende tenebrose devono essere per gli uomini di oggi una chiamata alla responsabilità nel costruire la nostra storia di pace, di speranza e di convivenza civile.

Auschwitz è e resta senza dubbio il luogo più emblematico su cui riflettere quando si parla di Olocausto, la  memoria della Shoah non ricorda soltanto il popolo ebraico, ma è un fatto universale che riguarda tutta l’umanità, non basta condannare il male, è importante studiare e capire come sia potuto accadere. Noi, oggi, dobbiamo assumerci la responsabilità di fare MEMORIA su quegli ORRORI affinché si riesca a promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza della storia, per consolidare i valori costituzionali espressi nella nostra Costituzione.

Il Vice Sindaco

Annalisa Bracciale

Condividi: