Esplora contenuti correlati

Approvazione tariffe per l’applicazione della TARI – 2021

18 Maggio 2021

COMUNE DI CERVARO
Servizio Tributi
Approvazione tariffe per l’applicazione

della TARI – 2021

Il Funzionario Responsabile

Visto l’art. 1, comma 641, della Legge 27 dicembre 2013, (Legge di Stabilità 2014) che disciplina la TARI, quale unica componente sopravvissuta della I.U.C.;

Viste le Leggi:

– n. 208/2015; n. 232/2016; n. 205/2017; n. 145/2018: n. 160/2019; n. 178/2020;

Vista le delibere di ARERA n. 443/2019 e s.m.i. e la n. 444/2019;

Considerato che il richiamato art. 1, ai commi da 641 a 668, disciplina la I.U.C. per la componente relativa alla tassa sui rifiuti (TARI);

Viste le disposizioni comuni alle tre componenti I.U.C., dettate dal predetto art. 1, ai commi successivi a quelli sopra specificati;

Visto il D.P.R. 27 aprile 1999 n. 158, avente ad oggetto “Regolamento recante norme per la elaborazione del metodo normalizzato per definire la tariffa del servizio di gestione del ciclo dei rifiuti urbani”;

Visto l’art. 52, del D. Lgs. 15-12-1997, n. 446, che attribuisce potestà regolamentare ai Comuni;

Visto l’art. 14, comma 6, del D.Lgs. 23/2011 ed il comma 702, della richiamata Legge n. 14/2013 che confermano la potestà regolamentare riconosciuta ai Comuni;

Vista la legge 27-7-2000, n. 212 (Statuto dei diritti del contribuente);

Vista la legge 27-12-2006, n. 296, commi da 161 a 170;

Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 22 del 17/10/2014 e s.m.i. con cui è stato approvato il regolamento comunale per l’applicazione della tassa sui rifiuti (TARI),

Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 26/03/2021 con cui sono state approvate le tariffe per l’applicazione della tassa sui rifiuti (TARI),

informa

–   che con la richiamata delibera di Consiglio Comunale n. 19 del 26/03/2021 sono state approvate le tariffe per l’applicazione della TARI a decorrere dal 1° gennaio 2021;

   che l’elaborazione delle predette tariffe è avvenuta applicando le disposizioni del richiamato D.P.R. n.158/99 sulla base di due fasce di utenza: utenze domestiche ed utenze non domestiche e del metodo tariffario (MTR) elaborato da ARERA;

   che l’impianto tariffario è realizzato secondo le disposizioni del predetto D.P.R. n. 158/1999 con la suddivisione delle utenze in domestiche e non domestiche e con l’ulteriore articolazione nelle categorie previste dallo stesso decreto;

   che nel dettaglio le utenze sono così divise:

·         utenze domestiche, suddivise in 6 categorie sulla base dei componenti del nucleo familiare;

·         utenze non domestiche suddivise in 30 categorie omogenee sulla base della potenzialità di produrre rifiuto.

–   che le predette tariffe sono calcolate in rapporto alla potenzialità di produrre rifiuto;

–         che l’elaborazione del ruolo tari 2021 non ha comportato aumenti a carico dei cittadini rispetto al 2020. Le attività commerciali nell’anno 2020 hanno beneficiato della riduzione delle tariffe del 25% a causa chiusura avvenuta per legge (Pandemia da Covid-19), tale agevolazione ad oggi non è prevista per l’anno 2021.

 

Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi agli uffici comunali del Servizio Tributi.

 

 

Data 18/05/2021

F.TO Il Funzionario Responsabile

Dr Marcello Lanni

Condividi: