Esplora contenuti correlati

A NATALE FIORISCE UNA STELLA – AIL FROSINONE

6 Dicembre 2020

Ogni anno si fanno passi avanti importanti nella ricerca per le cure di malattie che sembravano essere una condanna definitiva. Questo accade grazie alla dedizione di ricercatori e medici che hanno scelto, spesso per pochi soldi ,di mettere il proprio cervello a disposizione del prossimo. Sì, è un momento particolare, delicato, difficile ma c’è gente, tanta gente, che combatte la sua battaglia e muore per patologie del sangue e del sistema immunitario. La ricerca non può e non deve fermarsi, non deve fermarsi la terapia, l’assistenza, perché no, anche il conforto psicologico alla fragilità di chi non sa se potrà avere un futuro e ha paura. Non può e NON DEVE fermarsi la ricerca su tutti i fattori ambientali che possono essere causa o predisporre l’insorgere delle neoplasie. Il nostro territorio è martoriato dalla malattia e il COVID ha portato con sé anche tanta miseria. Curarsi diventa sempre più spesso un lusso per chi può permettersi di scavalcare chilometriche liste d’attesa. I due caffè di una giornata sono il prezzo di un sms solidale per l’AIL. Sembra poco e forse lo è ma “in una notte buia anche la luce di una candela è chiarore”. MAI abbassare la guardia sulle problematiche ambientali. Certe battaglie si combattono con l’unione di tutti, crescendo nella coscienza e nel senso civico.

 

 

 

 

Condividi: