Per costruire un nuovo edificio o per realizzare un'opera che comporti una trasformazione urbanistica, bisogna essere in possesso della concessione edilizia rilasciata dal comune ove è ubicato il terreno.
COME:
Il cittadino, o il progettista per conto del proprietario, devono inoltrare al Sindaco una domanda in carta bollata da € 10,33 su moduli prestampati in distribuzione presso l'Ufficio Urbanistica. Una volta accertata la tipologia dell'opera (nuova edificazione, completamento, ristrutturazione, etc.) e la sua destinazione (residenziale, direzionale, commerciale, etc.), l'interessato deve pagare una reversale, cioè un versamento per diritti di segreteria e tassa istruttoria. L'elenco dei documenti (è importante che la domanda sia corredata da tutti i documenti per completare l'istruttoria entro i 60 giorni; tale termine decorre da quando la domanda sarà completa, in caso di mancanza di documentazione) si differenzia in base alle tipologie edilizie ed in riferimento alla zona di piano regolatore. Entro i 10 giorni successivi alla scadenza del termine, anche in assenza del parere della Commissione Edilizia, il responsabile del procedimento prepara una relazione definitiva che viene presentata al Direttore della Ripartizione per la firma dell'atto conclusivo al rilascio della concessione. Contemporaneamente, la pratica viene presentata alla Sezione Urbanistica per il completamento degli atti necessari (atto d'obbligo dell'interessato, pagamento degli oneri concessori e quant'altro).
DOVE:
Servizio urbanistica - piazza Vittorio Emanuele - 0776.367001
QUANDO:
Dal lunedì al venerdì - ore 09,00 - 12,00
Martedì, giovedì - ore 16,00 - 18,00
COSTO:
- diritti da € 15,49 da versare prima del rilascio della concessione, a seconda del volume dell'opera;
- numero 1 marca da bollo da € 10,33 per il ritiro della concessione;
- versamenti relativi agli oneri di urbanizzazione di cui alla L.10/77 i quali saranno determinati dall'Ufficio o dal Progettista.
- € 20,66 diritti per ampliamenti;
- € 51,65 diritti per costruzione fabbricati di civile abitazione;
- € 516,46 diritti per attività industriali.