CAPO VI

ZONE PER ATTREZZATURE PUBBLICHE DI INTERESSE GENERALE

ART. 40
Zona polo universitario ( F1 )

La zona, affidata ad un progetto unitario di iniziativa pubblica o ad un piano integrato pubblico - privato, è intesa ad ospitare l'innesco di un polo universitario connesso alla espansione della sede di Cassino, organizzato secondo una tipologia a campus, ovvero comprensivo, oltre che degli spazi di insegnamento, ricerca ed amministrazione, di residenze per studenti e docenti, servizi, aree sportive ecc.
Non si ritiene di assoggettare l'intervento di zona al rispetto di preordinati parametri ed indicatori urbanistici, se non alla indicazione della destinazione, in considerazione del preminente esclusivo interesse pubblico e collettivo che necessariamente lo ispirerà .

ART. 41
Zona foro boario ( F2 )

La zona, destinata a foro boario, potrà accogliere comunque fiere, mercati e manifestazioni e, in situazioni di emergenza, potrà inoltre ospitare ricoveri per protezione civile.
L’intervento, nella zona, è affidato ad un progetto unitario di iniziativa della Amministrazione, con adeguata previsioni infrastrutturali e di parcheggio, sistemazioni a verde e corpi di fabbrica di servizio, nella misura massima dell'indice di fabbricabilità territoriale di 0,20 mc/mq.

ART. 42
Zona cimiteriale ( F3 )

In tale zona sono consentite costruzioni per servizi cimiteriali, tombe e cappelle private. La costruzione di tombe e cappelle private è disciplinata da apposito regolamento.

ART. 43
Zona storico monumentale ( F4 )

Le zone, contrassegnate rispettivamente dal rudere del Castello di Monte Trocchio e dal Santuario a valle, sono assegnate ad una fruizione pubblica e ad una sistemazione quale area turistico ambientale, secondo un apposito progetto di valorizzazione a cura e di iniziativa dell'Amministrazione.