ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO COMUNALE

6 - 7 MAGGIO 2012 CERVARO

Giovanni MARROCCO

Candidato alla carica di SINDACO

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO "IL CERVO - PER CERVARO"

ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO COMUNALE

LISTA "IL CERVO - PER CERVARO" PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

(ART. 71 - C.2 d.Lgs 267/2000)


II programma amministrativo ha tra i primi punti di praticare con determinazione una condotta amministrativa equa, giusta ed imparziale nei confronti dei cittadini, non perdendo mai di mira il bene comune e l'interesse generale, ponendo grande attenzione alle iniziative di natura sociale ed al benessere della cittadinanza. Parlando poi dell'azione amministrativa da porre in essere per il raggiungimento degli obiettivi di una sana ed attenta amministrazione, si intende continuare sulla strada già intrapresa, con successo, dall'Amministrazione uscente. Sin da ora assicura di profondere tutte le energie per migliorare e favorire la qualità della vita ed il livello dei servizi al cittadino: l'obiettivo è quello dello sviluppo territoriale attraverso l'introduzione di nuove politiche sociali ed amministrative, utili per realizzare una nuova idea di gestione partecipata della cosa pubblica.

 

1. Rapporto tra cittadini e amministrazione


Si ritiene importante ampliare tutte le forme di partecipazione dei cittadini alla vita di Cervaro. Sarà nostro compito rendere sempre più trasparente l'operato e dare ai cittadini la certezza di contare, proponendo a tutti la possibilità di esprimersi direttamente, favorendo la crescita del loro senso di appartenenza alla Città. Il primo sintomo della funzionalità dell'Ente e dell'attenzione riservata ai cittadini si deve percepire già all'atto di entrare nella casa comunale, che deve essere considerata da tutti come la casa "propria", nella quale, dal personale che lo accoglie, ognuno deve essere trattato con toni cortesi e gentili e deve ricevere sempre adeguate risposte alle sue domande.

 

2. I giovani


Ai giovani intendiamo realizzare strutture adatte alla pratica sportiva e per il tempo libero, in un'ottica che sempre valorizzi la qualità della vita. Sarà svolta azione per l'istituzione dei corsi professionali e di qualificazione. Condivideremo con i giovani un dialogo mai sospeso, in considerazione che il mondo giovanile è segnato dalle conflittualità sociali del momento. Richiamando i primi dettati degli articoli 3 e 4 della Carta Costituzionale, rimuoveremo ogni ostacolo di ordine economico e sociale che impedisca il pieno sviluppo della persona. E'obiettivo del "Cervo" adoperarsi per cancellare definitivamente ogni barriera che differenzi, per sesso, le opportunità Pag. 2 Costante impegno sarà rivolto nella creazione di posti di lavoro per i giovani, attraverso insediamenti industriali ed artigianali. Grande cura sarà loro riservata per sensibilizzare ad avere fiducia nelle istituzioni, condividendo le loro sane aspirazioni, i loro bisogni, abbracciando a volte i loro sogni. Saremo sempre prodighi ad ascoltarli, elargendo consigli e suggerimenti, convinti che la gestione della cosa pubblica si compie non solo "per" i cittadini, ma anche "con" i cittadini.

 

3. Metanizzazione in tutto il territorio comunale


Problema prioritario è quello della estensione della rete metanifera in tutto il territorio comunale, onde garantire a tutti un servizio utile, sicuro ed economico.

 

4. Rete idrica e fognaria


4.1 Tra le problematiche che affliggono la nostra comunità, non possiamo certo non porre l'attenzione sull'annosa questione del 1' acqua. L'approvvigionamento idrico è una delle priorità in quanto servizio primario per la cittadinanza oltre che per la crescita economica del nostro territorio e lo sviluppo dell'attività turistica. Sarà effettuata ricognizione sullo stato della rete idrica per individuare le maggiori criticità e perdite varie, per poter così elaborare un realistico programma di intervento nel breve e medio periodo per migliorare la situazione, in quanto la riparazione delle perdite non risolve il problema in via definitiva, ma lo rinvia a nuova rottura. L'azione ricognitiva va estesa anche alla rete fognaria. Va precisato, infatti, che nel sottosuolo oltre alla condotta idrica passa anche quella fognaria e quindi, in casi di sospensione, si provocherebbe il cosiddetto fenomeno del risucchio. Motivo per cui riteniamo che le periodiche analisi dell'acqua non vadano fatte soltanto all'interno dei pozzi, ma altresì di tanto in tanto anche per l'acqua che arriva direttamente nelle abitazioni. In merito alla rete idrica e a quella fognante si ritiene necessario un radicale e critico ripensamento circa le attuali forme di gestione da parte dell'ACEA (società subentrata a tutti i comuni della Provincia dal 1° aprile 2004 per effetto di una legge quadro nazionale), che tramite nuovi piani di gestione permetta una migliore erogazione dei servizi e un più vicino rapporto con l'utenza.

 

4.2 Salvaguardare il patrimonio comunale e provvedere alla manutenzione delle strutture pubbliche, completare le opere appaltate, realizzarne di nuove mediante finanziamenti statali, regionali e fondi europei, o attraverso mutui, rendere più vivibile gli ambienti e gli spazi, sono gli obiettivi primari.

 

4.3 L'impegno è quindi quello di ristrutturare la rete fognante nel centro storico, curandone l'estensione nelle zone periferiche.

 

4.4 Ultimare l'impianto di depurazione di Rodi, Pastenelle, Paio e rendere funzionale le località S. Lucia, Macerine e Porchio.

 

5. Programmazione economica


Alla luce delle previsioni programmatiche, verrà incentivata la forma di autofinanziamento dell'Ente. A tali risorse, cui si affiancano canali finanziari sovracomunali di istituzioni pubbliche, saranno rapportate le previsioni di programma. Particolare attenzione sarà riservata al contenimento della spesa pubblica, eliminando tutte le uscite che non abbiano come fine ultimo, l'interesse pubblico.

 

6. Tutela dell'ambiente e del territorio


Particolare attenzione viene rivolta all'assetto generale del territorio, non esclusa la riqualificazione degli spazio pubblici. Massimo impegno sarà profuso nella costruzione di un mercato coperto, con annessi servizi igienici e la realizzazione di garage per ricovero macchine. In sinergia con l'edilizia pubblico-privata, viene posta l'attenzione sulla possibilità del project financing. Sarà curata la valorizzazione dell'area del Castello ai fini turistici, culturali e di intrattenimento, mediante la costruzione di un anfiteatro.

 

7. Opere di valorizzazione del centro storico


Saranno promossi interventi volti a facilitare la conservazione ed a custodire il fascino del centro storico. Non sarà trascurata la diffusione della sensibilità per la cultura del recupero, della valorizzazione e della riqualificazione. Non verrà meno l'attenzione alla cura degli arredi alla pavimentazione, con il posizionare delle fioriere e cestini in ghisa, su cui installare stendardi informatici e pannelli su tutto il territorio, per restituire decoro e dignità alla città.

 

8. Opere pubbliche - Urbanistica


Abbiamo sempre attribuito alla realizzazione di opere pubbliche una particolare importanza, riconoscendo ad esse l'effettiva possibilità di incidere sulla crescita sociale e di contribuire ad elevare il grado di qualità della vita per tutta la cittadinanza. L'impegno è quindi quello di:

 

8.1 Dotare di ascensori la casa comunale, per l'accesso al piano superiore;

 

8.2 Realizzare un ufficio per le pubbliche relazioni;

 

8.3 Risanare le discariche nate spontaneamente, prevenendone la formazione;

 

8.4 Conferire alla Città un aspetto dignitoso, invitando i proprietari di fabbricati fatiscenti a ristrutturarli;

 

8.5 Curare tutte quelle forme di produzione di energia alternati va per ridurre l'inquinamento atmosferico e per il risparmio energetico, per contribuire anche sulle utenze private;

 

8.6 Sarà riproposto l'impegno per la realizzazione dell'importante arteria, nella quale Cervaro verrebbe ad innestarsi nel sistema interprovinciale tra Atina, Belmonte Castello, Sant'Elia Fiumerapido, Cassino, San Vittore del Lazio, San Pietro Infine e Venafro;

 

8.7 Favorire un idoneo svincolo mediante il collegamento Centro urbano — campo sportivo comunale;

 

8.8 Sistemazione "Castello" mediante apposizione di ringhiera circolare, panchine e lampioni;

 

8.9 Sistemazione ville comunali;

 

8.10 Valorizzazione santuario Madonna de' Piternis per favorire dei percorsi turistici;

 

8.11 Sarà data grande importanza alla cura del cimitero, nella convinzione che il rispetto per i defunti è segno di civiltà e costituisce vicinanza al vuoto avvertito dai superstiti. Saranno eseguiti analisi e rilievi sulla situazione attuale delle cappelle e dei loculi per programmare le necessarie manutenzioni o ampliamenti, nonché il rifacimento dei vialetti interni ed i servizi igienici.

 

8.1.1 Urbanistica: Assume particolare iportanza la capacità di programmare la crescita e lo sviluppo del territorio, in considerazione della circostanza che il Comune ha in itinere una variante del Piano Urbanistico Generale. Comunale. L'importante strumento urbanistico, del quale si assicura l'approvazione in tempi brevi, comporta la necessità dì attuarne le previsioni mediante piani particolareggiati: nel centro storico, come nelle aree dì espansione, nelle zone che dovranno ospitare insediamenti produttivi di varia natura e strutture pubbliche nell'area industriale lungo l'asse Casilina. Intendiamo favorire la più celere definizione dei progetti, sì da rendere più agevole il processo di crescita economica e sociale che il nuovo strumento riesce ad indurre.

 

9. Istruzione ed edilizia scolastica

Particolare premura sarà rivolta all'edilizia scolastica, al fine di creare tutte quelle condizioni favorevoli che consentono una migliore fruibilità. Costituirà impegno prioritario l'introduzione del trasporto gratuito per gli alunni che frequentano la scuola dell'obbligo, allo scopo di alleggerire le famiglie di un ulteriore onere economico. Un particolare impegno sarà profuso nella promozione di politiche attive del lavoro promuovendo l'integrazione tra i diversi assi, mirando ai finanziamenti del Fondo Sociale Europeo. Particolare attenzione sarà rivolta alle associazioni locali operanti nel territorio.

 

10. Turismo


Per far ripartire l'economia del paese, bisogna puntare sulle peculiarità del territorio, creando nuove opportunità calate nella realtà locale. Presupposto per il successo del rilancio turistico deve essere, innanzitutto, la coscienza di quelle che sono le potenzialità del nostro territorio e di quali caratteristiche lo distinguono da altri, al punto tale da incuriosire i turisti. Bisognerà rivalutare, in questa chiave, la vocazione fortemente agricola delle nostre campagne, che può rappresentare un volano di successo. Il bacino al quale attingere, è quello del turista di fine settimana che, al fine di evadere dai ritmi stressanti e monotoni delle grandi Città, intende vivere esperienze bucoliche. La nostra Città ed il nostro centro storico hanno tutte le caratteristiche per rappresentare un'oasi di tranquillità per chi intende per qualche giorno allontanarsi dal caos della Città e riscoprire il contatto con le antiche tradizioni e gli antichi mestieri. A tal fine, bisognerà studiare una serie di pacchetti turistici in grado di offrire all'ospite numerose opportunità di immergersi nella nostra realtà agricola, calandosi per qualche giorno nel ruolo dei nostri contadini, facendo vivere i loro momenti salienti delle loro attività, quali, la raccolta delle olive, dell'uva, la preparazione del formaggio e l'allevamento del bestiame. Analogo impegno verrà rivolto per i Monti Trocchio e Porchio, affinchè diventino punti di attrazione per i turisti.

 

11. Iniziative culturali e frequenza della biblioteca comunale


Sarà curata la valorizzazione della biblioteca comunale che in questi anni ha visto il potenziamento dei propri servizi ed attività con il raggiungimento di risultati prestigiosi e ragguardevoli sia in termini quantitativi che qualitativi, potenziandola con servizi tecnologici (On-line). Si farà ricorso all'acquisto di altri testi per potenziarne il patrimonio librario garantendo l'apertura anche in fasce diverse da quelle praticate, per avere una più ricca partecipazione.

 

12. Mobilità e sciurezza


Si attueranno una serie di interventi per continuare a salvaguardare l'incolumità dei cittadini mediante il miglioramento della viabilità e la manutenzione della pubblica illuminazione. Si valuterà la realizzazione della rotatoria sulla Casilina — in località Pastenelle; si migliorerà l'accesso a Via Risorgimento mediante ampliamento e/o tratto alternativo; si elimineranno tutti i punti critici che possono comunque mettere a repentaglio la sicurezza dei cittadini, specie sulle arterie rurali insidiate dalla scarsa visibilità; sarà valutata l'opportunità di realizzare la rotatoria sulla casilina — in località medaglia d'oro; si curerà la realizzazione di marciapiedi nelle frazioni lungo l'asse casilina.

 

13. Attività sportive e ludico-ricreative


Si continuerà a prestare attenzione alla cura della salute attraverso il sostegno alle attività sportive e ludico-ricreative. Saranno migliorate le dotazioni infrastrutturali per lo sport ed il tempo libero. L'obiettivo è di potenziare la valorizzazione delle strutture esistenti, di favorire e di agevolare la già diffusa utenza dell'impiantistica sportiva, inclusa la palestra annessa alla scuola media ed il palazzetto dello sport.

 

14. Solidarietà e servizi sociali


Per continuare a dare sostegno concreto alle fasce più deboli della popolazione, assumiamo l'impegno di intervenire laddove le difficoltà economiche sono più marcate, magari per favorire lo studio dei figli e delle famiglie bisognose, per permettere loro di praticare lo sport e di impiegare correttamente il tempo libero, per non farli sentire "diversi" dagli altri più fortunati. Rivolgiamo il massimo impegno per la creazione e l'apertura di una RS A (residenza sanitaria per anziani) convenzionata, dove l'anziano possa mantenere una propria autonomia e socializzazione. Intendiamo programmare nuove forme didattiche ricreative onde tenere vivo l'interesse dell'anziano a partecipare attivamente alla vita pubblica.

 

15. Attività produttive


La grave crisi in cui versa il paese, rende sempre necessaria l'adozione di politiche concrete di sostegno alla produzione e all'occupazione. In sintesi è necessario incidere:

 

  • nella promozione di processi di formazione professionale per l'inserimento dei giovani all'interno di aziende locali;
  • nella collaborazione, tra amministrazione comunale e dirigenti di aziende locali, per favorire l'inserimento nel mondo del lavoro;
  • nel sostegno dell'economia agricola;
  • nella rivitalizzazione di particolari e significative tradizioni locali artigianali;
  • nell'organizzazione di esposizioni e di seminari;
  • ulteriore impegno sarà profuso nella valorizzazione ali'"Unione dei Comuni delle Mainarde", che permetterà di conseguire notevoli vantaggi gestionali di natura associata, nonché fonte occupazionale;
  • valorizzare i prodotti tipici dell'agricoltura e la trasformazione degli stessi.

 

16. Interattività


L'impegno sarà quello di favorire le nuove moderne tecnologie della comunicazione e della condivisione dell'informazione, e di utilizzare al massimo le risorse della rete per condividere le informazioni, gli atti amministrativi e per favorire il contatto continuo con i cittadini. Nell'ambito degli atti amministrativi già è attivo l'albo pretorio on-line.

 

17. Legalità e partecipazione


Per privilegiare al massimo la cultura della legalità e della trasparenza amministrativa e per essere di esempio e di insegnamento alle nuove generazioni, è ferma volontà che i cittadini vivano la casa comunale come se fosse la loro casa, come se fosse un luogo in cui sentirsi protetti e tutelati e nel quale, giammai subire sentimenti di antitesi o, peggio, quasi di vessazione. Solo così la lista si sente parte integrante e fattiva della vita del paese, convinti che la gestione della "cosa pubblica" è un impegno per tutti. Questo si intende fare "per" e "con" i cittadini. Cervaro: è oggi una bella cittadina e se ci darete la Vostra fiducia, nei prossimi cinque anni, riusciremo a farne un'"isola felice".

 

Cervaro, li 27/03/2012

Giovanni Marrocco

Candidato alla carica di Sindaco