Prot. N° 7977                                                                                                                                           Lì 17/07/2009

OGGETTO: APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI.

1.STAZIONE APPALTANTE: COMUNE DI CERVARO - FR- 

2.OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE E LUOGO DI ESECUZIONE:

Raccolta nel territorio comunale di Cervaro, trasporto e conferimento in discarica dei rifiuti solidi urbani. Le modalità del servizio di cui sopra sono indicate nel disciplinare d'incarico.

CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE AI SENSI DEL D. LGS.163/06 e s.m.i. Categoria di servizio: 16 - CPC 94 (allegato II A del D. LGS.163/06 art. 20 e successive modificazioni ed integrazioni) e D.M 406/98 CAT. 1 CLASSE E - 4 CLASSE E.

Prestazioni comprese nel canone annuo:

a)La raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti classificati urbani dal D. LGS. n.22/1997 e D. LGS. n.152/06 e successive modificazioni ed integrazioni.

3.PROCEDURA DI GARA:

Procedura ristretta ai sensi del D. LGS.163/06 e s.m.i. (Art.55 comma 5 del codice dei contratti) in applicazione del disposto dell'Art.122 comma 9 del codice dei contratti, sono automaticamente escluse dalla gara le offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata ai sensi dell'Art. 86 dello stesso codice. Si procederà ad aggiudicazione anche in caso di una sola offerta valida.

4.DURATA DEL CONTRATTUALE: 

Anni 1 (uno), a decorrere dalla data di stipula del contratto, eventualmente rinnovabile ai sensi di legge e secondo le disposizioni del D. LGS.163/06, e successive modificazioni ed integrazioni.

5.IMPORTO A BASE D'APPALTO PER IL SERVIZIO:

Importo a base d'asta: EURO 180.000,00 IVA esclusa per ogni anno.

6.FINANZIAMENTO DI BILANCIO:

A carico del bilancio comunale. In caso di rinnovo del contratto, è ammesso un aggiornamento del prezzo in base al valore dell'indice ISTAT nazionale dei prezzi al consumo annuo.

7.PAGAMENTI E SPETTANZE:

Verranno effettuati Pagamenti in rate mensili, con le modalità previste dal Capitolato Speciale d'Appalto ed in conformità alle disposizioni di legge ed alle norme regolamentari in materia di contabilità.

8.REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE DELLA GARA:

Documentazione da produrre a corredo dell'offerta:

A)Iscrizione alla sezione regionale del Lazio dell'Albo Nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti, per attività corrispondente al servizio oggetto dell'appalto, oppure, per i cittadini di altri Stati membri dell'UE, ai sensi del D.M. 406/98, non residenti in Italia, l'iscrizione deve essere posseduta da tutte le ditte formanti l'eventuale raggruppamento. ISCRIZIONE MINIMA CATEGORIA: 1 CLASSE E - 4 CLASSE E. 

B)Certificato della Camera di Commercio competente con la dicitura di abilitazione dei servizi oggetto della gara, riguardante servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, non pericolosi, pericolosi e differenziati.

C)Certificati e attestati di qualifica da possedere per le imprese partecipanti:

- Certificato aziendale del sistema qualità aggiornato alla normativa vigente ISO 9001:2000. Rilasciato da organismo di certificazione regolarmente accreditato nel settore di accreditamento EA 28.

- Certificato di qualità ambientale aggiornato alla normativa vigente UNI EN ISO 14001:2004. Rilasciato da organismo di certificazione regolarmente accreditato nel settore di accreditamento EA 28.

- Certificati del Casellario Giudiziale e dei Carichi pendenti rilasciati da non oltre tre mesi dalla data fissata per l'inizio della gara, per ciascuno dei soggetti indicati nell'Art.75 comma 1 lettera b) e c) del Reg. N° 554/90.

- Certificazione richiesta dall'Art.17 della legge del 12 Marzo 1999 N°68, relativa all'ottemperanza alle norme che disciplinano il diritto ai lavori disabili, rilasciata dai competenti uffici in corso di validità.

- Certificazione D.U.R.C. rilasciata dagli organi competenti.

Attestato di presa visione dei luoghi, rilasciato dal responsabile dell'Ufficio Tecnico Comunale, da inserire nella documentazione amministrativa, nei giorni stabiliti dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00, da presentare a pena di esclusione dalla gara.

9.DOCUMENTAZIONE:

Il bando di gara, il Capitolato Speciale di appalto ed i relativi allegati, sono visionabili tutti i giorni presso l'Ufficio Tecnico Comunale settore Urbanistica - Ambiente - Manutentivo del Comune di Cervaro, su richiesta e verrà rilasciata copia previo versamento.

10.TERMINE, INDIRIZZO DI RICEZIONE E DATA DI APERTURA DELLE OFFERTE:

La ditta concorrente dovrà presentare un plico sigillato con ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura, riportante il nome della ditta e l'oggetto dell'appalto, e dovrà contenere:

A)Busta sigillata con ceralacca e controfirmata sui lembi di chiusura del legale rappresentante della ditta, recante oltre che gli estremi della gara e l'indicazione del mittente della ditta, la dicitura:

"DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA"

contenente a pena di esclusione la documentazione di cui al successivo Art.11.2

B)Busta sigillata con ceralacca e controfirmata sui lembi di chiusura del legale rappresentante della ditta, recante oltre che gli estremi della gara e l'indicazione del mittente della ditta, la dicitura:

"OFFERTA ECONOMICA"

Tale plico dovrà pervenire, pena l'esclusione dalla gara, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata o consegnata direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Cervaro entro le ore 12:00 del giorno 25 Agosto 2009.

Apertura offerte: si terrà il giorno 26 Agosto 2009 alle ore 10:30 presso l'Ufficio Tecnico Comunale - settore manutentivo - eventuale seconda seduta verrà comunicata successivamente.

Questa Aministrazione si riserva la facoltà espressa di cui all'Art.48 del Codice dei Contratti D. LGS. N°163/2006 T.A. .

Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.

Sono ammessi all'apertura delle offerte i legali rappresentanti dei concorrenti, ovvero, soggetti uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti.

11.DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

"Offerta Economica"

La busta con la dicitura "OFFERTA ECONOMICA", che dovrà essere sigillata dal concorrente sui lembi di chiusura e riportare altresì l'indicazione dell'oggetto della gara dovrà contenere:

- offerta, redatta su carta in regola con l'imposta di bollo, contenente unica percentuale di ribasso applicabile, così in cifre come in lettere, senza abrasioni o correzioni di sorta, sottoscritta con firma leggibile e per esteso dal titolare dell'Impresa o dal legale rappresentante della Società.

Documentazione Amministrativa

Ai fini dell'ammissione alla gara occorre presentare:

- Istanza di partecipazione alla gara con gli estremi di identificazione della Ditta Concorrente - compreso numero di partita IVA o codice fiscale - le generalità complete del firmatario dell'offerta -titolare o legale rappresentante dell'Impresa (i cui poteri risultino o dalle indicazioni riportate nel certificato di iscrizione alla Camera di Commercio I.A.A. o da apposito atto da produrre con la documentazione amministrativa). L'istanza congiunta deve essere sottoscritta da tutte le imprese raggruppate.

- Dichiarazione resa dal medesimo legale rappresentante, sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità (DPR 445/2000), in cui dichiara:

a) Di non trovarsi nelle condizioni previste nell'Art. 12 lettere a), b), c), d), e) e f) del D.LGS. 157/1995 e successive modifiche;

b) Che l'impresa è iscritta nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio, specificando l'attività di impresa e presso l'ALBO Regionale Gestori Ambientali; indica i nominativi, le date di nascita e la residenza degli eventuali titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza e soci accomandatari. I cittadini di altri Stati membri della UE, non residenti in Italia, devono dichiarare di essere iscritti in uno dei registri professionali o commerciali.

c) Che la ditta è iscritta all'Albo Nazionale delle Imprese che effettuano la gestione dei rifiuti di cui al D.LGS 22/97 e al D.M. 406/98 per le categorie corrispondenti ai servizi oggetto della gara (indicando numero e data di iscrizione), ed essere in regola con il pagamento dei diritti annuali di iscrizione.

d) Elenca le imprese (denominazione, ragione sociale e sede) rispetto alle quali si trova, ai sensi dell'Articolo 2359 del Codice Civile, in situazione di controllo diretto o come controllante o come controllato; tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa.

e) Di aver preso esatta cognizione della natura dell'appalto e di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla sua esecuzione.

f) Di non trovarsi nelle condizioni di incapacità di contrattare con la Pubblica Amministrazione, di cui agli art. 120 e seguenti della Legge 24 Novembre 1981 N°689.

g) Di essersi recato sul luogo ove deve svolgersi il servizio e aver preso conoscenza dei percorsi di raccolta, delle condizioni locali e di tutte le circostanze generali e particolari che possono aver influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni contrattuali e che possono influire sull'esecuzione del servizio e, di conseguenza, di aver formulato prezzi remunerativi e tali da consentire l'offerta che starà per fare, considerando che gli stessi rimarranno fissi ed invariabili per tutta la durata del contratto.

h) Di aver preso visione del Disciplinare d'Incarico.

i) Di accettare l'appalto alle condizioni stabilite nel Disciplinare d'Incarico relativo alla gara, comprese le disposizioni di legge e di regolamento fissate a livello statale, regionale e provinciale, comprese quelle stabilite nel Regolamento Comunale per la raccolta dei rifiuti solidi urbani.

l) Di essere in possesso di adeguata capacità finanziaria ed economica.

m) Di essere in possesso di adeguata capacità tecnica, da comprovare mediante attestazione riguardo i mezzi da adibire alla raccolta.

n) Di conoscere e rispettare il D.LGS. 626/94 e successive modifiche ed integrazioni nonchè di sottostare agli obblighi in esso contenuti e di aver tenuto conto, nella formulazione dell'offerta, degli oneri previsti per l'attuazione della predetta normativa.

o) Di impegnarsi a mantenere valida e vincolante l'offerta per 180 (centottanta) giorni dalla data di aggiudicazione (provvisoria) della gara.

p) Di accettare l'eventuale inizio del servizio, sotto riserva di legge, nelle more del contratto.

q) Di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili (Art. 17 Legge 12.03.1999 n°68) di cui al certificato di ottemperanza allegato.

r) Di essere a conoscenza dell'Art.118 del Codice degli Appalti dell'espressa esclusione della cessione dei contratti, fatti salvi i casi dell'Art.116 del codice medesimo.

Ricevuta del versamento di € 20,00 effettuato sul c/c/p n.73582561 intestato a AUT.CONTR.PUBB. - Via di Ripetta n.246 - C.F. 97163520584. CIG 0347703596

Cauzione provvisoria per essere ammessi alla gara, pari al 2% dell'importo a base d'appalto previsto per l'espletamento del servizio annuo, e quindi di € 3.600,00 ,  che potrà essere costituita oltre che con versamento presso la Tesoreria Comunale - anche a mezzo pollizza fidejussoria assicurativa o da polizza bancaria.

Nel caso di costituzione della cauzione mediante fidejussione, essa dovrà avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta.

I depositi cauzionali delle imprese non rimaste aggiudicatarie saranno svincolati entro trenta giorni dall'aggiudicazione.

Il deposito cauzionale provvisorio della ditta aggiudicataria, si intenderà devoluto all'amministrazione appaltante qualora non risultino confermate le dichiarazioni rese, ove questa non mantenga l'offerta presentata o non intervenga alla stipula del contratto, previa costituzione del deposito definitivo. Ai fini di agevolare la sollecita restituzione della cauzione provvisoria i concorrenti potranno corredare la stessa di apposita busta già affrancata e con riportato l'indirizzo dell'impresa medesima.

1) Le società cooperative devono presentare il certificato di iscrizione nel Registro Prefettizio, in corso di validità.

In sostituzione del certificato le Imprese potranno presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell'Art.46 del D.P.R. 28.12.2000 n°445.

2) I consorzi di cooperative devono presentare il certificato di iscrizione nello Schedario Generale della Cooperazione, in corso di validità.

In sostituzione del certificato le Imprese potranno presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell'Art.46 del D.P.R. 28.12.2000 n°445.

3) Dichiarazioni bancarie comprovanti l'adeguata capacità finanziaria ed economica in numero non inferiore a due, rilasciate in carta libera da Istituti diversi, a pena di reclusione dalla gara.

12. TERMINE DI VALIDITA' DELL'OFFERTA

L'offerta è valida per 180 giorni dalla data dell'esperimento della gara, intendendosi per tale la data di aggiudicazione provvisoria, con svincolo dell'offerta valida qualora decorra tale termine senza che si sia provveduto alla stipula del contratto.

13. OFFERTE ANORMALMENTE BASSE

L'Amministrazione procederà alla verifica delle offerte anormalmente basse ai sensi dell'Art.124 del D.LGS 163/06 e successive modificazioni ed integrazioni.

14. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA

Sono ammesse a partecipare le imprese di cui D.LGS. 163/06 e successive modificazioni ed integrazioni.

15. OBBLIGHI DELL'AGGIUDICATARIO - EVENTUALI CONSEGUENZE

L'aggiudicatario dovrà:

- costituire la cauzione definitiva, pari al 10% (dieci per cento) dell'importo complessivo netto dell'appalto aggiudicato e le coperture assicurative secondo quanto previsto dal Capitolato Speciale d'Appalto; anche in pendenza di stipula del contratto sotto le riserve di legge;

- firmare il contratto nel giorno e nell'ora che verranno indicati con comunicazione scritta, con avvertenza che, in caso contrario, l'Amministrazione potrà procedere alla risoluzione del contratto, comunque formatosi con l'aggiudicazione e l'affidamento al concorrente che segue nella graduatoria. Si avverte che il mancato adempimento a quanto sopra indicato comporterà la decadenza dall'aggiudicazione che, fino a tale momento, deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa. Si avverte, altresì, che eventuali verifiche, da cui risulti che la ditta concorrente non è in possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gar, comporteranno la decadenza dell'aggiudicazione che, fino a tale momento, deve intendersi sottoposta a condizione risolutiva espressa. Nel caso di decadenza dell'aggiudicazione per mancata costituzione delle garanzie e delle coperture assicurative richieste o per altra causa, il servizio sarà aggiudicato al concorrente che segue in graduatoria. Ai fini delle verifiche in materia di lotta alla mafia l'avvio del servizio avverrà ai sensi dell'Art. 11 e 2 del D.P.R. 3 Giugno 1998 n°252 sotto condizione risolutiva e l'Amministrazione potrà revocare l'aggiudicazione e/o recedere dal contratto, fatto salvo il pagamento del valore del servizio già prestato.

La stipulazione del contratto è, comunque, subordinata al positivo esito delle procedure previste dalla normativa vigente in materia di lotta alla mafia.

- Per quanto non presente nel bando si fa rinvio espresso al D.LGS. 163/2006 deliberazione autorità per la vigilanza sui contratti pubblici 14 Giugno 2007 n°189 Direttiva Europea 2007/18/E par.1 Art 55 (in ordine alla richiesta per iscritto delle precisazioni ritenute pertinenti in ordine agli elementi costitutivi, prima di escludere le offerte che appaiono anormalmente basse rispetto alla prestazione, senza fissare parametri per l'individuazione delle stesse). Sentenza del Consiglio di Stato 567/2008 dell'obbligo di rispettare le prescrizioni formali previste nel bando in sede di presentazione delle offerte.

- Consiglio di Stato Dec.263/2008 (sono di stretta interpretazione le clausole del bando di gara per cui deve essere preclusa qualsiasi esagesi delle stesse. Art. 6 lett. b) legge n° 241/1990 e successive (richiesta di chiarimenti esplicativi). 

- D.L 112/2008 convertito nella Legge 133/2008, Legge 22.12.2008 n°201.

- D.LGS. n° 4/2008 di modifica al codice dell'ambiente mediante la Legge 17.02.2009 n°13, recante misure straordinarie in materia di protezione dell'ambiente.

- D.LGS. 81/2008 in materia di sicurezza.

- D.LGS. n° 22 del 5.2.1997.

 

Il Responsabile del procedimento è il Sig

Geom. Michele Massaro

 

Il Responsabile del Servizio Urbanistica - Ambiente

Geom. Enzo Pucci